Tutte le novità dal Congresso Mondiale del Mobile di Barcellona, Marzo 2015

Web News: Cosa Rimane del Mobile World Congress 2015

Nella settimana tra il 1 e il 5 marzo si è tenuto a Barcellona il consueto appuntamento annuale con il Mobile World Congress (MWC), la più importante fiera al mondo dedicata al mondo dei device mobili.

Vediamo quelli che, secondo noi, sono gli spunti più interessanti che ci sono giunti direttamente dalla Spagna.

 

Tante novità, pochi cambiamenti

Come al solito, sono stati tantissimi i brand che hanno scelto il MWC per presentare i propri prodotti nuovi. Il problema è che spesso (e mai come in questo caso) novità non fa rima con innovazione.

Ciò nonostante, non sono mancate delle presentazioni degne di nota. Vediamole insieme:

  • Samsung Galaxy S6 e S6 Edge: non potevamo che partire da qui, dal nuovo fiore all’occhiello di casa Samsung (e della sua variante); è stato il vero protagonista della settimana.
  • Cellulari di fascia media: è ormai consolidata come la fascia principale del mercato degli smartphone. I dispositivi “top” costano tanto, quindi meglio ripiegare su quelli un po’ più economici, ma comunque molto validi. Sugli scudi soprattutto compagnie come: Sony, Microsoft, Acer e Lg.
  • Smartwatch: confermato il trend positivo per i dispositivi cosiddetti wearable, cioè da indossare. In particolare gli “orologi intelligenti” stanno avendo successo, con funzioni utili come le notifiche o il contapassi (comunque non sempre affidabile).
  • Il 5G: il futuro delle reti mobili sarà a velocità sempre più alte, realizzando appieno quello che viene chiamato “internet delle cose” (oggetti, auto, case che dialogheranno tra loro in maniera intelligente).
  • Realtà virtuale: visori VR, audio in hd, pareti monitor… Le tecnologie immersive fanno passi da gigante.

Fonte notizia: http://bit.ly/1F1fLKM.

 

Un po’ di ordine: i Global Mobile Awards

Tutti i Vincitori dei Premi del settore Mobile, Barcellona Marzo 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

Uno dei momenti più attesi della rassegna è quello dei Global Mobile Awards, i premi assegnati ai migliori prodotti – hardware, software e servizi – disponibili sul mercato.

Nella categoria più importante, quella del miglior smartphone, il primo premio è andato ex-equo all’iPhone 6 della Apple e al G3 della LG, entrambi scelti per i notevoli miglioramenti che hanno introdotto in termini di prestazioni, design e consumi. Sbaragliata la concorrenza del Samsung Galaxy Note 4, del Sony Xperia Z3 e dell’HTC One M8.

La nuova categoria “Best Low Cost Smartphone” (> $100) ha invece visto trionfare il Motorola E, grazie al suo buonissimo rapporto qualità/prezzo e a una notevole autonomia.

Tra i tablet, il successo ha arriso al Surface Pro 3 della Microsoft, che ha prevalso su avversari più quotati, come Apple iPad Air 2, Samsung Galaxy Tab S 8, Sony Xperia Z3 Tablet Compact e Google Nexus 9.

Infine, tra tutti i nuovi dispositivi, presentati per la prima volta proprio al MCW, il premio di “Best New” è stato assegnato al Samsung Galaxy S6 Edge (di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente), grazie soprattutto al suo rivoluzionario schermo dual edge.

Fonte notizia: http://bit.ly/1BtUrt5.

 

E le App?

I premi del MWC hanno riguardato, com’è normale che sia, anche il mondo delle applicazioni. Di seguito, tutte le categorie, con relativo vincitore.

Per l’elenco completo di tutti i vincitori dei Global Mobile Awards, cliccate qui.

 

In generale, ciò che emerge da questo convegno è una maggiore attenzione al design, alla qualità dei materiali e ai piccoli particolari.

Se non vuoi perderti nessuna novità dal mondo del Mobile, così come da quello della Rete, continua a seguirci!

0 comments on “Web News: Cosa Rimane del Mobile World Congress 2015Add yours →

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>